Vespaiolo e Asparago Bianco di Bassano DOP: Eccellenze del Vicentino

La primavera è spesso portatrice di grandi bontà attese per il rimanente tempo dell’anno. Per quel che mi riguarda, attendo fragole e ciliegie come se non ci fosse un domani ma c’è davvero molto nel paniere delle delizie di questa stagione. Lo sa una zona nel cuore del Veneto, tra le colline che circondano la città di Bassano del Grappa, dove prendono vita due autentiche eccellenze gastronomiche: il Vespaiolo e l’Asparago Bianco di Bassano. Un vino e un ortaggio che, insieme, hanno dell’incredibile. Questi due tesori del territorio non solo deliziano il palato, ma raccontano anche storie antiche di tradizione, passione e impegno nella valorizzazione dei prodotti locali.

Il Vespaiolo: spettacolare vino bianco da amare al primo sorso

Il Vespaiolo è un vitigno autoctono veneto, particolarmente diffuso nelle zone collinari attorno a Bassano del Grappa e nel territorio di Breganze. Questa varietà prende il nome dal fatto che spesso ci sono alveari nei vigneti in cui cresce e, oltre a questo, i suoi chicchi attirano spesso le vespe, ancora attive al tempo della vendemmia.

Le uve di Vespaiolo sono particolarmente aromatiche portano davvero note fruttate – quasi a voler ricordare la primavera – al prodotto al quale danno origine. I vini prodotti con questo vitigno si presentano tipicamente freschi, vivaci e ben strutturati, con una giusta nota acide che li rende perfetti per accompagnare molti piatti preparati con i prodotti del territorio della provincia di Vicenza. Primo fra tutti, il famoso Asparago Bianco di Bassano.

L’Asparago Bianco di Bassano DOP: delizia di primavera

Un che rende famosa la zona di Bassano del Grappa è l’Asparago Bianco. Questa varietà di asparago, dal colore candido e dal sapore delicato, è considerata una prelibatezza culinaria e rappresenta uno dei simboli della primavera nel Veneto. In moltissimi ricordi ci sono io che viaggio con i miei genitori lungo la strada denominata “Gasparona”, proprio per andare a comprare questa bontà assoluta direttamente dai produttori.

Perché un asparago così eccellente nasce e prospera proprio intorno a Bassano? Grazie alle condizioni climatiche e al terreno particolarmente favorevoli della zona, l’Asparago Bianco di Bassano DOP qui prospera e si distingue per la sua tenerezza e il suo gusto raffinato.

L’Asparago Bianco di Bassano DOP può essere gustato in numerose ricette tradizionali oppure in piatti più elaborati come risotti, frittate o quiche. La sua versatilità in cucina lo rende un ingrediente amatissimo dai cuochi professionisti e dagli appassionati di gastronomia. Il suo abbinamento migliore è proprio con le uova, magari in camicia, accompagnando il tutto proprio con un buon calice di Vespaiolo.

Una curiosità: sapete perché l’Asparago di Bassano è bianco? Perché, a un certo punto della sua crescita, viene mantenuto sottoterra e non vede mai il sole. Altrimenti diventerebbe verde.

Un Connubio Perfetto: Vespaiolo e Asparago Bianco di Bassano DOP

Il connubio tra il Vespaiolo e l’Asparago Bianco di Bassano rappresenta un vero e proprio inno alla cucina e alla cultura veneta e, in particolare, a quella della provincia di Vicenza. Questi due prodotti, ognuno con le proprie peculiarità e caratteristiche sensoriali uniche, si completano a vicenda, offrendo un’esperienza gastronomica indimenticabile.

In abbinamento, il Vespaiolo esalta la delicatezza dell’Asparago Bianco, mentre quest’ultimo conferisce al vino una nota erbacea e fresca che ne arricchisce il bouquet aromatico. Un bicchiere di Vespaiolo in compagnia di un piatto di asparagi appena raccolti è un vero tripudio di sapori e profumi che celebra il territorio e le sue tradizioni millenarie. Si capisce come da una terra tanto curata e amata possano nascere dei veri e propri gioielli.

 

Articolo di Giovy Malfiori

LEGGI ANCHE

Follow